×

Attenzione

EU e-Privacy Directive

Questo sito si serve di cookie per gestire autenticazione, navigazione e altre funzioni. Servendoti del nostro sito acconsenti al collocamento di questo tipo di cookie sul tuo dispositivo.

Visualizza la ns. Informativa Estesa.

Hai rifiutato i cookie. Questo diniego può essere revocato.

Ancora un riconoscimento prestigioso di respiro nazionale per l'ITES Olivetti di Lecce e in una cornice prestigiosa quale il Museo Archeologico di Napoli, dove oggi è stata inaugurata la prima Mostra dei patrimoni del Futuro a cui ha partecipato una delegazione del progetto "La tela di Aracne". L'evento, organizzato dall'Associazione italiana Giovani per l'UNESCO nell' ambito del progetto UNESCO Edu Futuro Presente in collaborazione con il MIUR, ha visto la partecipazione di varie scuole italiane di ogni ordine e grado vincitrici di un bando per la qualità e l'originalità dei progetti presentati cui è seguita la realizzazione di 48 opere, oggetto della mostra.

Il lavoro presentato dall'Ites Olivetti ha suscitato particolare interesse e apprezzamenti da parte del dott. Giuseppe Pierro, delegato del MIUR della Direzione generale per lo Studente, che si è soffermato per visionare il video in 3D della pizzica salentina realizzato dai nostri alunni. Lo stesso ha promesso di visitare la nostra scuola, quale esempio di buone pratiche . Stesso entusiasmo da parte del dott. Paolo Petrocello, Presidente dell'Associazione Nazionale Giovani per L'UNESCO.

Particolarmente coinvolgente l'incontro dei nostri alunni con il Liceo scientifico Nuzzi di Andria, partner del progetto.
Il senso dell' evento, sicuramente una vetrina d' eccezione per la nostra scuola e un' occasione unica per confrontare esperienze e percorsi educativi, è la consapevolezza di un'opportunità, ma anche di una grande responsabilità. 
Da oggi l'Ites Olivetti è Scuola custode di un bene artistico immateriale candidato ad essere un bene Unesco, quale la pizzica salentina. Ciò comporterà l'impegno, l'onore, ma anche l'onere di consegnarla alla future generazioni. La sensibilità nei confronti della tutela del nostro patrimonio avrà un orizzonte di senso: impegno, passione, costanza per la difesa delle nostre radici.

Ad accompagnare e sostenere i ragazzi, il Prof. A. Leo. Un'ulteriore gratificazione per le attività artistico - musicali della nostra scuola, fortemente sostenute dalla DS Patrizia Colella e realizzate grazie a un gruppo di docenti esperti tra cui le proff.sse G. Patarnello e R. DE Blasi, responsabile di questo progetto.